Icona

Sistemi di cogenerazione

Efficienza e risparmio per la produzione di energia elettrica e termica.

Share

Cogenerazione

Un'unica efficiente soluzione per vantaggi reali

ELEVATI RENDIMENTI: GARANZIA DI MASSIMO RISPARMIO
I sistemi di cogenerazione Paradigma generano elettricità utilizzando il combustibile in maniera molto più efficiente, rispetto ai sistemi tradizionali: tutto il calore proveniente dal processo di generazione è recuperato e reso disponibile all’utenza sotto forma di acqua calda anziché andare disperso.

RIDUZIONE DEI COSTI ENERGETICI E DELLE EMISSIONI DI CO2
Il rendimento totale (elettrico + termico) supera quindi il 100%, riducendo sensibilmente:

  • i costi energetici (risparmio in bolletta fino al 40%)
  • le emissioni di CO2

VANTAGGI FISCALI 
La micro-cogenerazione ad alto rendimento permette di accedere al meccanismo di scambio sul posto per la cessione in rete dell’energia elettrica prodotta in eccesso e al regime di incentivazione mediante certificati bianchi. Inoltre, dal 2018, anche gli impianti a cogenerazione possono accedere alle Detrazioni Fiscali del 65%. 

MIGLIORAMENTO DELLA REDDITIVITA’ AZIENDALE
Installare un sistema di micro-cogenerazione comporta un aumento del margine operativo, grazie alla riduzione dei costi di approvvigionamento energetico che  consente all’azienda di aumentare i guadagni e la competitività sul mercato.
 

 

ESEMPIO DI INSTALLAZIONE DI MICROCOGENERAZIONE

Roberto Merlini, legale rappresentante della società sportiva Amatori Nuoto Follonica, ci illustra i motivi per cui  ha scelto di installare il sistema di microcogenerazione Paradigma.
La piscina comunale di Follonica ha una presenza di almeno 1000 utenti, il centro si compone di due vasche per le attività natatorie, una pizzeria e una palestra. 
La struttura è altamente energivora e il sistema di microcogenerazione ha contribuito in maniera sostanziale ad abbattere i costi in bolletta, con notevoli benefici a livello economico.
Il risparmio ottenuto è stato di 30.000 € di energia elettrica all'anno e, da aprile a fine ottobre, la caldaia non è mai stata accesa.
Considerando anche che la struttura ha diritto ai certificati bianchi (10.000 € l'anno) il risultato è al di sopra delle aspettative.

Di seguito trovi due video intervista, la prima fatta a Roberto Merlini, la seconda al progettista che ha seguito i lavori.